fbpx

Prima di adottare un cucciolo è bene tenere a mente alcuni aspetti importanti, che possono fare la differenza sulla crescita del nuovo amico a 4 zampe. Di seguito troverete 9 utilissimi consigli per affrontare al meglio l’adozione e capire se il nostro stile di vita può essere adatto alla vita con dei cuccioli.

Cuccioli: 9 punti chiave per l’adozione

#1 I cuccioli sono come dei bambini

Anche se questa frase risulta poco comprensibile, in realtà i cuccioli hanno molte cose in comune con i bambini.

Per esempio i cuccioli non dovrebbero essere lasciati soli per tante ore durante la giornata. Questo in particolare per diverse ragioni:

  • devono uscire spesso durante la giornata perchè “trattengono” molto meno dei cani adulti
  • soffrono la solitudine, perchè in un ambiente nuovo e sconosciuto, senza una guida che li aiuti
  • potrebbero avere l’ansia di essere abbandonati se il padrone è fuori per molte ore al giorno
  • hanno bisogno di muoversi, giocare e socializzare con altri cuccioli
  • durante la notte, al buio, potrebbero avere paura e necessitare di avere una presenza al loro fianco, essendo lontani dalla mamma e dai fratellini
  • Hanno bisogno di protezione e conforto, soprattutto in città dove si sentono continuamente i allarmi che suonano, motociclette e macchine, e tutti quei rumori cittadini che potrebbero far paura perchè ancora sconosciuti.
#2 Per i cuccioli sono fondamentali le prime esperienze

Nei primi mesi di vita i cuccioli hanno bisogno di fare tante esperienze, soprattutto se piacevoli e positive. Devono imparare a conoscere il mondo che li circonda: odori, persone diverse, cani diversi, suoni, ecc. La socializzazione diventa fondamentale per la loro crescita.

Qualora questo non avvenisse, o le prime esperienze fossero negative, crescerebbero in maniera non corretta, impauriti e aggressivi verso ciò che non hanno imparato a conoscere. Associando determinati odori, suoni o persone ad esperienze negative, i cuccioli porteranno con se una situazione di difficoltà ogni volta che questi elementi si ripresenteranno nella loro vita. In una situazione del genere potrebbe essere fortemente indicato un percorso di educazione che oggi offrono tanti professionisti.

#3 I cuccioli devono essere educati e rispettati

Solitamente i cuccioli imparano le basi per rapportarsi con il mondo dalla mamma e dai fratelli, nei primi mesi di vita. Le mamme insegnano ai piccoli il giusto modo per approcciarsi alla natura e agli altri animali, correggendo comportamenti errati in maniera decisa. Qualora queste figure manchino, sta a noi sostituirle ed insegnare al nostro cucciolo come rapportarsi con il mondo che lo circonda.

I cuccioli devono imparare anche le regole della società, e quindi adeguarsi al nostro stile di vita. Devono imparare le corrette modalità di approccio verso gli altri cani e sopratutto verso le altre persone. Così come le persone, ogni cane ha una propria personalità e specifici comportamenti, che provengono sia dalla genetica di razza, sia dal modo in cui sono stati educati da piccoli.

Per questo motivo molto spesso sentiamo il termine “Puppy class”, ossia delle classi di socializzazione studiate specificatamente per i cuccioli, per aiutarli in questo percorso di crescita e apprendimento, come se fosse un vero e proprio asilo.

#4 I cuccioli devono essere trattati bene, non sottomessi

I cuccioli non sono dei nemici con cui combattere o verso cui essere ostili, bensì sono e saranno dei compagni di vita fedeli, da trattare con amore e rispetto. Non devono essere sottomessi, ma devono essere accompagnati nel modo giusto alla scoperta del mondo e delle regole corrette da seguire per convivere nelle realtà cittadine.

Spesso è più facile provare dominare il cucciolo, piuttosto che educarlo pazientemente. Nel primo caso però il cucciolo potrebbe diventare un cane represso, pieno di paure e insicurezze, quindi potenzialmente problematico. Nel secondo caso il processo di apprendimento sarà sì più lungo, però comporterà una crescita positiva ed equilibrata del proprio amico a 4 zampe. 

Per essere sicuri di andare nella giusta direzione è sempre meglio consultare un educatore competente, capace di aiutarci in questa fase di crescita, che ricordiamo essere fondamentale. 

#5 I cuccioli possono essere devastanti in casa, dei veri tornado.

Al di là della taglia, è molto importante considerare la genetica derivante dalla razza (quindi la personalità) e le condizioni di vita. Molti cuccioli, anche se dall’aspetto dolce e innocente, sono veri e propri tornado. Questo soprattutto se non hanno modo di poter esprimere la propria energia e sfogare il loro stress. La socializzazione e le passeggiate possono essere fondamentali per una crescita corretta, così come l’acquisto di oggetti su cui i cuccioli possono sfogarsi.

Ovviamente è normale che ogni cucciolo combini qualche “guaio” dentro casa, l’importante è intervenire nel momento giusto per evitare che acquisti comportamenti errati che si porterà dietro per tutta la sua vita.

#6 Non tutti i cani amano i cuccioli

Contrariamente a quanto si pensa, molti cani in età adulta non tollerano avere vicino dei cuccioli, anzi sono veramente pochi quelli che apprezzano i cuccioli. Bisogna fare quindi molta attenzione se si ha già un amico a 4 zampe e si vuole prendere un nuovo cane, almeno all’inizio è molto importante farli socializzare nel modo giusto.

#7 I cuccioli sono delicati

I piccoli tendono ad ammalarsi più facilmente rispetto agli adulti, sono più delicati e hanno basse difese immunitarie. Questo avviene sia per gli uomini che per gli animali da compagnia.

Solitamente i malanni più comuni sono parassiti intestinali e diarrea, sfoghi sulla pelle, infezioni alle orecchie e agli occhi, colpi di freddo o di calore a seconda delle temperature a cui sono esposti. Bisogna stare tranquilli e non allarmarsi, tutto si può risolvere chiamando il proprio veterinario di fiducia e seguire le sue indicazioni.

#8 Bisogna trattarli con rispetto

I cuccioli, così come tutti i cani, sono molto disponibili e rispettosi verso i proprietari. Però è importante che questo sia reciproco, anche le persone devono imparare a rispettare i propri amici a 4 zampe. Bisognerebbe evitare di svegliarli se dormono, non lasciarli con i bambini che li strapazzerebbero come dei peluches, non infastidirli mentre mangiano, e via dicendo.

#9 I cuccioli crescono

Purtroppo molte persone adottano pensando di fare un bel regalo alla persona amata, oppure ai propri figli. Parallelamente sentiamo troppo spesso parlare di abbandoni sia di cuccioli che di cani più grandi. Così come per i bambini, anche i cuccioli hanno bisogno di molte cure e attenzioni, ma prima o poi anche loro cresceranno. Adottare un cane significa anche essere consapevoli che sarà una nostra responsabilità prendersi cura di lui per più di 10 anni. Tutto i sacrifici e il tempo che gli dedicheremo sarà però contraccambiato da un amore senza confini, una fedeltà assoluta che difficilmente può essere trovata nel rapporto con altre persone. Quindi sì è vero, il cane è il più fedele amico dell’uomo.


0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *